Regione Sicilia

Ambiente e paesaggio

AMBIENTE E PAESAGGIO

Sette facce ha Savoca e sette facce fanno i Savocesi”, tramandano gli antichi.
Il paesaggio di Savoca offre ad ogni svolta nuovi scenari d’incontaminata bellezza.
S’incontrano sul territorio, designati dalla natura e sinergicamente armonizzati, il fiume, il ruscello, la collina, il bosco e la roccia brulla. Rendono rinomata Savoca il clima mite, la posizione geografica, l’aria e l’acqua purissima, sgorgante da rocca.
E con fierezza lo storico Trischitta in un manoscritto del 1918 scrive: “questo è l’unico paese al mondo a essere stato sempre refrattario alle epidemie”.
Particolarmente apprezzata per gli scenari che qui si dominano è la circonvallazione, artisticamente illuminata con lampioni in ferro battuto, che si snoda lungo le vie del centro storico, intorno al castello. Fra i punti panoramici si segnala “Pizzo di Cucco” da dove si “domina” Savoca dall’ alto.
La fonte di Mancusa, facilmente raggiungibile, sorge, incastonata in mezzo al verde fra alberi secolari, a pochi metri della frazione Mancusa, nel Vallone Spanò (notorio perché un tempo era interessato dalla presenza di ben 13 sorgive di acqua perenne). La migliore pubblicità sulle molteplici qualità dell’acqua di Mancusa, che sgorga limpidissima, è quella che si è fatta da sé.



 La Pineta di Savoca
torna all'inizio del contenuto